Il CINI lancia il primo “Controsondaggio Elettorale”

Roma, 27 febbraio 2008 – In vista delle elezioni politiche del 13 e 14 aprile e della nuova legislatura, le organizzazioni del CINI – ActionAid, AMREF, Save the Children, Terre des hommes, VIS, WWF – propongono a tutti i candidati un “controsondaggio elettorale” sul futuro della cooperazione internazionale. “Per la prima volta sono i cittadini a fare un sondaggio per verificare le intenzioni dei candidati alle elezioni e non viceversa” – dichiara Raffaele Salinari, portavoce del CINI -“La lotta alla povertà nel mondo, lo sviluppo umano e sostenibile, non sempre ritenute priorità delle politiche nazionali, sono invece temi di grande interesse per i cittadini italiani e potrebbero diventare elementi distintivi dell’identità degli schieramenti politici. Come tali potrebbero contribuire a determinare la scelta di voto degli elettori”. Continua…

CINI: Apprezzamento per la centralità delle politiche di cooperazione nel DPEF, restano comunque i ritardi a legislazione vigente e la necessità di accelerare l’iter della riforma.

Milano, 29 giugno 2007 – Le Ong aderenti al CINI (ActionAid International, AMREF, Save the Children, Terre des Hommes, VIS, WWF) esprimono il loro apprezzamento per le posizioni di sostegno alle politiche di cooperazione che il DPEF del governo Prodi dedica, per la prima volta in molti anni, agli interventi di lotta alla povertà

Continua…

CINI: uno su mille ce la fa… il 5xmille ancora no

Che fine ha fatto il 5xmille del 2006 ? Se lo chiedono da mesi le migliaia di associazioni beneficiarie e le centinaia di migliaia di contribuenti che hanno destinato un anno fa il 5xmille alle onlus.

Roma, 4 giugno 2007 – E’ passato un anno e non si sa ancora nulla dei circa 400 milioni di euro, secondo stime mai smentite dall’Agenzia delle Entrate, destinati dai contribuenti italiani alle attività delle onlus. Non si sa con precisione quanti siano i fondi, chi siano i beneficiari e in quale proporzione, né tanto meno quando questi fondi verranno effettivamente erogati. Il silenzio del Ministero dell’Economia è assordante tanto quanto invece sono “rumorosi” e gravi i problemi che derivano dalla mancanza di trasparenza sia sul comunicare dati e tempi ma anche le entità che servirebbero a tutte le associazioni per fare dei budget realistici e dei piani di lavoro efficaci. Continua…

CINI: riforma della cooperazione subito

Questo l’appello del CINI all’avvio della discussione in Senato della proposta di legge delega per la riforma della cooperazione

Roma, 29 maggio 2007 – Parte oggi in Commissione Esteri del Senato la discussione sul disegno di legge delega per la riforma della cooperazione presentato dal Governo. Le Ong aderenti al CINI (ActionAid International, AMREF, Save the Children, Terre des Hommes, VIS, WWF) ritengono che la riforma del sistema di cooperazione sia un passo fondamentale per la definizione di nuove politiche di solidarietà per riportare l’Italia al centro delle politiche internazionali per la lotta alla povertà e lo sviluppo sostenibile. Continua…

Il Presidente della Camera Bertinotti assicura il suo interessamento affinche’ l’Italia rispetti gli impegni presi con il Fondo globale per la lotta all’AIDS

Roma, 28 maggio 2007 – Il presidente della Camera Bertinotti ha oggi ricevuto il CINI (Coordinamento Italiano Network Internazionali, composto da ActionAid International, AMREF, Save the Children, Terre des Hommes, VIS e WWF), l’associazione Punto Rosso, padre Alex Zanotelli e Vittorio Agnoletto che hanno sottolineato la gravità della situazione dei malati di Aids nel Sud del mondo ed in particolare in Africa. Continua…

Italia maglia nera per gli aiuti pubblici allo sviluppo

11 maggio 2007Negli ultimi due anni i fondi che l’Italia ha devoluto in aiuti reali pubblici allo sviluppo (APS) sono diminuiti del 41%, come si legge nel rapporto oggi lanciato da CONCORD, organismo europeo che riunisce oltre 1.600 ONG. Questo risultato colloca il nostro Paese in ultima posizione tra i 15 membri UE che nel 2002 avevano stabilito di dedicare all’APS lo 0,33% del PIL. Il CINI (Coordinamento Italiano Network Internazionali, composto da ActionAid International, AMREF, Save the Children, Terre des Hommes, VIS e WWF) ribadisce che è necessario un radicale e immediato cambiamento da parte del Governo Italiano se si intende onorare gli impegni e raggiungere l’obiettivo dello 0,7% entro il 2015 nel rapporto APS/PIL sottoscritto dal nostro Paese per il raggiungimento dei Millennium Goals delle Nazioni Unite. Continua…

AIDS: 443 paia di scarpe esposte a Montecitorio per ricordare le vittime dell’AIDS

23 aprile 2007 – Per fermare lo stillicidio, il Cini e l’Associazione Culturale Punto Rosso invitano la società civile e il mondo della politica e della cultura a mobilitarsi con loro e a scendere in piazza per chiedere l’immediato versamento da parte dell’Italia delle risorse dovute al Fondo Globale

Appuntamento il 27 aprile 2007 davanti a Montecitorio dalle ore 11 alle ore 13 Continua…

Governo: CINI, non si fermi l’impegno per la lotta alla poverta’

22 febbraio 2007 – “Il versamento al Fondo Globale deve restare un’urgenza per il governo ancora in carica”

Roma, 22 febbraio 2007 – Il CINI (Coordinamento Italiano Network Internazionali, cui aderiscono ActionAid, AMREF Italia, Save the Children, Terre des hommes, VIS e WWF) manifesta la sua preoccupazione per la caduta del governo Prodi. “Il nostro auspicio è che si arrivi in breve tempo a una soluzione stabile che consenta al Parlamento di confrontarsi serenamente sulle scelte di politica estera che il Paese dovrà fare, tenendo ben presente che il tema della lotta alla povertà non può che essere la priorità di questa azione”, dichiara Raffaele Salinari, portavoce del CINI. Continua…

Fuori dalla finanziaria gli stanziamenti per il fondo globale per la lotta all’AIDS, la tubercolosi e la malaria

19 dicembre 2006 – Il CINI chiede un provvedimento straordinario da parte del governo

Terre des hommes Italia e le altre Ong aderenti al CINI (Action Aid International, Amref, Save the Children, VIS e WWF) esprimono la loro più viva preoccupazione per l’assenza in sede di Legge Finanziaria degli stanziamenti dovuti al Fondo Globale per la lotta all’Aids, la tubercolosi e la malaria (GFATM). Una situazione gravissima, in particolar modo per un Governo che intenda dare un segnale di discontinuità rispetto all’indifferenza di quello precedente, e che dichiara una mutata politica di solidarietà internazionale. Continua…

SOLIDARIETÀ: La crisi dello tsunami, “uno spartiacque” nell’aiuto umanitario

6 luglio 2006 – L´esperienza dello tsunami ha segnato uno spartiacque nel sistema dell´aiuto per lo sviluppo in Italia e nel mondo. Allora ci siamo questi: è nato un nuovo modello replicabile ed esportabile, che possa essere travasato in un percorso di riforma dell´architettura che presiede all´impegno umanitario del nostro Paese?”: è nata così, secondo il portavoce del CINI (coordinamento italiani network internazionali) Raffaele Salinari la ricerca “Le operazioni di emergenza nelle aree del sudest asiatico colpite dal maremoto del 26 dicembre 2004. Continua…