Nota sintetica al Ddl sulla Cooperazione allo Sviluppo dell’Italia (Audizione in Commissione Esteri del Senato, 20 Marzo 2014)

E’ stata presentata alla Commissione Esteri del Senato durante l’audizione del 20 marzo 2014 una nota sintetica a cura dalle reti AOI-CINI-LINK2007 che contiene commenti e proposte ai disegni di legge sulla Cooperazione allo Sviluppo dell’Italia (Ddl n.1326).

Le organizzazioni da noi rappresentate hanno accolto con favore l’approvazione da parte del Governo del disegno di legge volto a dare una nuova disciplina alla cooperazione internazionale del nostro Paese. La legge n.49/1987 necessita da tempo di seri aggiornamenti ed aggiustamenti per mettere l’azione dell’Italia al passo con i rapidi mutamenti politici ed economici internazionai e con i nuovi indirizzi della cooperazione espressi nei consensi internazionali. E’ una riforma di cui si discute da molti anni, che è auspicabile il Parlamento possa realizzare in tempi brevi, facendo tesoro dell’ampio dibattito e delle ampie consultazionii della legislatura precedente. Occorre infatti restituire alla cooperazione internazionale allo sviluppo il suo valore nelle relazioni internazionali dell’Italia, riconoscendone il carattere di irrinunciabile investimento per il nostro Paese e per il futuro del mondo globalizzato, oltre che di preciso dovere etico di solidarietà. Il DDL n.1326 a nostro avviso presenta alcune carenze che, se non corrette, rischiano di contraddire la volontà espressa per un forte cambiamento, funzionale alla nuova visione dei rapporti internazionali e alle nuove strategie e modalità di attuazione della cooperazione. Queste criticità possono essere facilmente superate, con un miglioramento puntuale del testo per renderlo piu’ coerente ed inequivocabile, salvaguardando l’apertura ai cambiamenti europei ed internazionali in materia di cooperazione allo sviluppo e la necessità di non introdurre nella legge materie che devono essere oggetto di successivi interventi normativi.
Scarica la nota

1 MILIONE DI FIRME per una tassa contro la speculazione finanziaria

Continua la raccolta firme su www.robinhoodpetition.org per la TTF europea!

A poche settimane dall’adozione di una Tassa sulle Transazioni Finanziarie in Europa, è più che mai importante farci sentire! Unisciti al milione di firme per la Robin Hood Tax, firma la petizione e passaparola: una mini tassa sulla finanza può fare la differenza per le persone più povere e per il pianeta.

Video: Una nuova legge per una nuova stagione della Cooperazione italiana

Si è tenuto il 28 gennaio scorso a Roma un seminario  per discutere il progetto di riforma della legge 49/87. L’evento ha visto la partecipazione di numerose organizzazioni della società civile impegnate nella lotta alla povertà globale e diversi parlamentari sul tema della riforma della legge sulla cooperazione allo sviluppo. Guarda il video (di 1 ora e 34 minuti) dell’incontro promosso da ActionAid, Oxfam, Osservatorio Aids insieme a CINI, AOI, LINK2007 e con  l’Intergruppo Parlamentare per la Cooperazione allo Sviluppo.

Una nuova legge per una nuova stagione della Cooperazione italiana: parlamentari e società civile a confronto

conferenza 28 gennaioRoma, 30 Gennaio 2014 – Si è tenuto il 28 gennaio scorso un seminario promosso dalle ONG per discutere il progetto di riforma della legge 49/87. Ha visto la partecipazione di numerose organizzazioni della società civile impegnate nella lotta alla povertà globale e diversi parlamentari sul tema della riforma della legge sulla cooperazione allo sviluppo. Il progetto di riforma, volto a modificare la legge 49 approvata nel 1987, è uno dei punti menzionati dal Primo Ministro Enrico Letta nel discorso di fiducia alle Camere del dicembre scorso ed è un tema su cui tutti i partiti si sono impegnati in fase elettorale. La proposta, portata in Consiglio dei Ministri la scorsa settimana, è volta dunque ad aggiornare la legislazione su un ambito della politica di relazioni estere che è molto cambiato negli ultimi venticinque anni: diritti e responsabilità hanno oggi una dimensione globale, oltre i confini nazionali e per l’Italia – paese fondatore dell’Unione Europea e ponte naturale all’interno del Mediterraneo – è fondamentale essere in grado di rispondere a questa sfida, adeguando strumenti e politiche. Il seminario è stato promosso da Oxfam Italia e Action Aid in cooperazione con le principali rappresentanze e reti delle ONG Italiane (AOI, CINI, Link 2007) e con l’Intergruppo Parlamentare per la Cooperazione allo Sviluppo – uno schieramento bipartisan di deputati e senatori impegnati su questi temi.

Continua…