La riforma della legge sulla Cooperazione internazionale allo sviluppo. A confronto con la cooperazione europea e le priorità 2104-2020

Promuovere un approfondimento a livello europeo del disegno di legge (Ddl) di riforma sulla cooperazione internazionale allo sviluppo dell’Italia, in fase di approvazione definitiva al Senato, per coinvolgere attivamente i diversi attori del mondo della cooperazione. Con questo obiettivo il 22 luglio la Camera dei Deputati ha ospitato il seminario ”La riforma della legge sulla Cooperazione internazionale allo sviluppo. A confronto con la cooperazione europea e le priorità 2014-2020”, promosso dalle Reti di Ong di cooperazione internazionale AOI, CINI e LINK 2007, in collaborazione con l’Intergruppo Cooperazione allo sviluppo della Camera dei Deputati.

All’incontro hanno partecipato il responsabile della Direzione Crescita sostenibile e sviluppo di EuropeAid (Commissione europea), Roberto Ridolfi, la parlamentare Lia Quartapelle Procopio, relatrice del Ddl sulla riforma della cooperazione allo sviluppo alla Camera, Nino Sergi, in rappresentanza delle Reti di Ong, il Direttore generale della Cooperazione italiana allo sviluppo, Giampaolo Cantini e i capigruppo della commissione Esteri della Camera dei deputati, oltre ai rappresentanti di regioni, autonomie locali, università, Ong, Forum Terzo Settore, cooperative, entità profit e istituzioni legate al mondo della cooperazione.

Ascolta l’audio integrale del Seminario:

ECOFIN: TASSA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE, LA COPPA DEL MONDO CHE L’ITALIA PUO’ ANCORA VINCERE

La Campagna 005La Campagna ZeroZeroCinque: “L’Italia sia leader in Europa nella lotta alla speculazione e alla povertà”

Photogallery qui

Roma, 7/07/2014 – Alla vigilia del primo Ecofin del semestre di Presidenza italiana, oltre 50 organizzazioni della società civile italiana aderenti alla Campagna ZeroZeroCinque, assieme a molte altre realtà afferenti alle RobinHoodTax Campaigns di tutta Europa, hanno chiesto al Premier Renzi e al Ministro Padoan  un impegno dell’Italia volto a raggiungere un accordo per l’adozione di un’efficace tassa sulle transazioni finanziarie (TTF), detta anche RobinHoodTax.

La campagna ZeroZeroCinque ha scelto un modo originale per far pervenire la richiesta: stamani infatti in piazza Montecitorio a Roma, è stato realizzato un flash mob che ha  messo in scena un allenamento del “capitano” Padoan alla presenza del suo coach Robin Hood e di una rappresentanza degli oltre 780.000 “tifosi” del RobinHoodTax Team:i cittadini di tutto il mondo che hanno sottoscritto un appello in favore della TTF europea.

Continua…

Commenti e proposte del CINI per le Linee Guida sulla Riforma del Terzo Settore

terzo-settore

Roma, 13 Giugno 2014 – Il CINI, Coordinamento italiano delle ONG internazionali, ha accolto molto positivamente l’iniziativa del Governo di intraprendere in tempi rapidi una riforma organica del Terzo Settore (http://www.governo.it/governoinforma/dossier/terzo_settore_linee_guida/) e condivide pienamente l’importanza di sostenere e valorizzare le tante energie positive e propositive che ne fanno parte. Una riforma di questa natura deve essere intrapresa insieme a tutte le anime del Terzo Settore, attraverso le forme di rappresentanza che si è dato, come riconoscimento della sua essenziale caratteristica di autonomia dalla società politica.

Il CINI ha aderito all’iniziativa del Governo redigendo un proprio Documento dal titolo “Commenti e proposte del CINI per le Linee Guida sulla Riforma del Terzo Settore”.
Leggi il Documento

Cooperazione: lettera congiunta Parlamentari-ONG al Presidente del Senato e ai Presidenti delle Commissioni Esteri e Biancio

parlamento_copertina

Sen. Presidente Pietro GRASSO                                                        Roma, 13 maggio 2014
Presidente
Senato della Repubblica
e p.c.
Sen. Antonio AZZOLINI
Presidente della Commissione Bilancio
Senato della Repubblica
Sen. Pierferdinando CASINI
Presidente della Commissione Esteri
Senato della Repubblica

Egregio Presidente Grasso,

le scriviamo come Intergruppo per la cooperazione internazionale, insieme alle principali reti di Ong italiane, per sollecitare la conclusione dell’esame del disegno di legge 1326 che disciplina la cooperazione internazionale allo sviluppo (a cui sono stati congiunti i ddl nn. 211, 558, 1309).

L’esame del disegno di legge, iniziato in Commissione Esteri al Senato il 6 marzo 2014, è bloccato in attesa di un parere su alcuni emendamenti da parte della Commissione Bilancio. Pur consapevoli dei gravosi impegni della Commissione, riteniamo che, data anche la limitatezza degli emendamenti in esame, il lungo periodo trascorso rischi di mettere in discussione quella tempistica che ha finora favorito il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutte le componenti pubbliche e private, profit e non profit, impegnate nella cooperazione internazionale allo sviluppo.
Continua…

PRESENTAZIONE RAPPORTO OCSE-DAC SULL’AIUTO ALLO SVILUPPO ITALIANO

ocseSecondo un nuovo rapporto dell’OCSE, l’Italia ha aumentato i contributi e innalzato il livello dei futuri obiettivi di aiuto allo sviluppo, facendo registrare un’inversione della tendenza al ribasso negli stanziamenti a favore della cooperazione allo sviluppo. Il Paese deve ora adottare misure che consentano di attuare le raccomandazioni volte a migliorare la propria gestione dei programmi di aiuti.
Sono questi i risultati della “Peer Review” condotta dal Comitato di Aiuto allo Sviluppo dell’OCSE (Development Assistance Committee – DAC) che in Italia verranno presentati a ROMA IL 5 MAGGIO alle ore 15.00 presso l’aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati in Via Campo Marzio, 74.

Saranno presenti all’incontro:
Marina Sereni, vicepresidente della Camera dei Deputati;
Lapo Pistelli, viceministro agli Affari Esteri;
Erik Solheim, presidente dell’OCSE-DAC.

Per parteciapre alla presentazione del rapporto è possibile inviare una conferma di presenza all’indirizzo mail dgcs8@esteri.it

Per approfondimenti: http://www.oecd.org/dac/peer-reviews/italy.htm