G8, GCAP: LEADER FERMI A PROMESSE DEL 2005 G8 IGNORA CRISI E AUMENTO POVERTA

g8_facebookI contenuti della dichiarazione sullo sviluppo e sull’Africa sono gli stessi che abbiamo già sentito a Gleneagles e nei precedenti vertici. E mentre i leader ci fanno vivere un deja vu, nel frattempo la situazione globale è nettamente peggiorata. Le persone che soffrono la fame sono più di un miliardo, l’Africa continua a restare un continente alla deriva. Ma ciò che scandalizza è che questo testo ignora una crisi finanziaria senza precedenti che ha gravissime ripercussioni sui paesi più poveri. Il G8 deve essere concreto e credibile: questo mi pare oltretutto doveroso nei confronti della popolazione abruzzese che fino ad oggi, come i Paesi del Sud del mondo, ha ricevuto solo solidarietà e rassicurazioni a basso costo”.
Continua…

G8, Action Aid: 20 miliardi di dollari dal vertice, quale il reale contributo dell’Italia?

“Il vertice de L’Aquila si chiude con un solo impegno certo da parte dell’Italia: colmare il buco di 130 milioni di euro verso il Fondo Globale per l’Hiv, Tubercolosi e Malaria entro un mese,” commenta Luca De Fraia, portavoce di ActionAid al G8, che aggiunge: “rimane del tutto incerto il contributo che l’Italia potrà dare all’iniziativa internazionale appena annunciata a favore della sicurezza alimentare mondiale, ovvero 20 miliardi di dollari in tre anni. Ma quale sarà il reale contributo del nostro paese? E le risorse stanziate saranno nuove o verranno sottratte ad altre iniziative?” Queste le domande che solleva il portavoce di ActionAid.

Continua…

G8, Amref: un’altra occasione persa per investire sulla salute dell’Africa

I tre giorni di lavoro del G8 dell’Aquila si chiudono con un nulla di fatto per la salute delle comunità africane. «È sorprendente che il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel sottolineare la necessità di rinnovare le modalità dell’aiuto del G8 all’Africa, abbia omesso di citare tra i settori prioritari quello della salute – commenta Giulia De Ponte, responsabile advocacy di AMREF Italia – È un’omissione grave, che riflette la non adeguata attenzione di questo vertice all’enorme domanda di salute che viene dalle comunità africane».

Continua…

G8, Save the Children: un summit iniziato sotto tono si conclude con qualche nota positiva

Guardando al  summit del G8 appena concluso, Fosca Nomis, portavoce di Save the Children dall’Aquila, commenta:
“Questo summit ha offerto poche opportunità e risposte ai bisogni dei milioni di bambini che vivono in condizioni di disagio e povertà, tanto più nell’attuale situazione di crisi economica globale”.

Continua…

VERSO IL SUMMIT G8, WWF: SU CLIMA INGHILTERRA, FRANCIA E GERMANIA SUL PODIO, ITALIA ‘FERMA’ IN QUARTA POSIZIONE

Studio del WWF e Allianz detta le ‘pagelle’ dei paesi del G8, tutti ancora troppo lenti nella
corsa contro i cambiamenti climatici
I paesi del G8 non stanno facendo abbastanza nella lotta contro i cambiamenti climatici: è questo il risultato del rapporto G8 Climate Scorecards diffuso oggi al livello mondiale dal WWF e da Allianz in vista del G8 che si terrà a Hokkaido, Giappone, dal 7 al 9 luglio. Il rapporto, giunto alla seconda edizione, è una sorta di barometro sulle politiche di riduzione delle emissioni dei ‘grandi’ della terra classificati secondo nove parametri, come il trend delle emissioni di gas serra dal 1990 a oggi, i progressi fatti per rispettare il protocollo di Kyoto, l’efficienza energetica, l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili e lo sviluppo del mercato del carbonio.

Scarica il documento

Appello alle forze di governo e di opposizione

Non si alzino muri per legge sull’immigrazione, la sola risposta seria è un’ampia e coerente politica di cooperazione internazionale.

Roma, 15 maggio 2009 – Le ONG del CINI manifestano seria preoccupazione sulle scelte politiche connesse al Pacchetto Sicurezza approvato dal Parlamento e sulle politiche di mero contenimento emergenziale dei flussi migratori attuate in questi mesi. Simili scelte non risolvono la questione dell’immigrazione anzi la complicano; si preferisce alzare i muri senza considerare le radici profonde di queste migrazioni e delle tragedie che portano milioni di uomini e donne, spesso loro malgrado, a spostarsi dal Sud del mondo verso il Nord. Un fiume in piena che tracima sulle sponde del benessere. Continua…

World Vision Italia diventa membro osservatore del CINI

Roma, 25 marzo 2009 – E’ con soddisfazione che il CINI, Coordinamento Italiano Network Internazionali – composto da Actionaid, AMREF, Save the Children, Terre des hommes, VIS e WWF – da il benvenuto a World Vision Italia.

World Vision Italia Onlus è un’associazione senza fini di lucro con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita dei poveri e disagiati, in particolare dei bambini, promuovendo la solidarietà internazionale, i valori cristiani, la tolleranza, la cooperazione e lo sviluppo, la pace e i diritti umani. World Vision Italia Onlus è parte del network internazionale di World Vision, impegnato nello sviluppo e cooperazione internazionale dal 1950, presente in 98 paesi. Continua…

Conferenza internazionale “Aid effectiveness: Perspectives from the South and the North”

Giovedì, 26 febbraio 2009 dalle ore 09:00 alle 14:00
Camera dei Deputati, Sala delle Colonne, Via Poli 19 Roma

Roma, 26 febbraio 2009 – “La leadership politica è il motore più importante per generare cambiamento. Senza segnali chiari dalla politica e dalla dirigenza, ogni cambiamento di norme procedurali, di gestione delle risorse umane o dei sistemi di rendicontazione degli aiuti allo sviluppo, avrà sempre un impatto limitato”. Questo l’appello di Maria Egizia Petroccione, Portavoce del CINI, Coordinamento Italiano Network Internazionali, composto da ActionAid, Amref, Save the Children, Terre des hommes, Vis e WWF. Continua…

Conferenza internazionale “Aid effectiveness: Perspectives from the South and the North”

Giovedì, 26 febbraio 2009 dalle ore 09:00 alle 14:00
Camera dei Deputati, Sala delle Colonne, Via Poli 19 Roma

Roma, 18 febbraio 2009 – Il CINI, Coordinamento Italiano Network Internazionali, composto da ActionAid, Amref, Save the Children, Terre des Hommes, Vis e WWF, riunirà a Roma un gruppo di esperti di aiuti allo sviluppo provenienti da paesi del Nord e del Sud del mondo, allo scopo di contribuire al dibattito sull’efficacia degli aiuti con una prospettiva che unisca paesi donatori e paesi partner, nella conferenza internazionale dal titolo “Aid effectiveness: Perspectives from the South and the North”. Continua…

Firmata convenzione tra la Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo, l’Associazione delle ONG Italiane e il Coordinamento Italiano Network Internazionali

Roma, 22 gennaio 2009 – E’ stata firmata ieri alla Farnesina una convenzione tra la Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo (DGCS) della Farnesina, l’Associazione delle ONG italiane e il Coordinamento Italiano Network Internazionali (CINI) che stabilisce una collaborazione organica per migliorare l’efficacia dell’aiuto allo sviluppo. Con tale strumento la Cooperazione italiana mira ad adeguare la propria operatività agli standard internazionalmente riconosciuti in materia, sanciti dalla Dichiarazione di Roma del 2003, da quella di Parigi del 2005, e dal documento finale del Foro di Accra del settembre scorso, la ‘Accra Agenda for Action’. Continua…