Crisi umanitaria in Etiopia, urgente un’azione internazionale: il governo italiano rafforzi l’impegno per consentire alla popolazione di accedere agli aiuti umanitari

Roma, 2 novembre 2021 – Gli scontri che da novembre dello scorso anno proseguono tra il Governo centrale e le milizie del partito al potere nella Regione, il Fronte di Liberazione Popolare del Tigray (Tplf), e che vedono come terreno di battaglia sia il Tigray sia le regioni limitrofe, si sono intensificati negli ultimi giorni con raid aerei su diverse città, tra cui Mekelle e Adwa.

Continua…

Sei organizzazioni palestinesi nella lista delle associazioni terroristiche. 
Il governo italiano intervenga

Roma, 27 ottobre 2021 – Le organizzazioni della società civile sono estremamente allarmate per la recente decisione del Ministero della Difesa israeliano Benny Gantz di designare come “terroriste” sei organizzazioni della società civile palestinese. Si tratta del culmine di una lunga campagna diffamatoria, denigratoria, di delegittimazione e di intimidazione che il governo israeliano da anni sta portando avanti, anche con il supporto di organizzazioni come NGO Monitor, contro le organizzazioni della società civile palestinese impegnate nella difesa e promozione dei diritti umani.

Continua…

Vanessa Pallucchi eletta nuova portavoce del Forum nazionale Terzo Settore – FTS

Il CINI – Coordinamento Italiano NGO Internazionali, augura i migliori auguri di un proficuo lavoro alla nuova Portavoce del Forum nazionale Terzo Settore Vanessa Pallucchi della quale ha condiviso il programma e le priorità inclusa la centralità della cooperazione internazionale allo sviluppo per sostenere la lotta alle crescenti diseguaglianze globali acuite dalla pandemia di Covid 19” afferma il Portavoce Raffaele K Salinari che continua con “un augurio particolare da parte nostra e di tutto il Mondo delle OSC di cooperazione e solidarietà internazionale a Luca De Fraia, eletto nel Coordinamento Nazionale del Forum”.

Il CINI esprime piena solidarietà a Mimmo Lucano

Roma, 1 ottobre 2021 – La sconcertante condanna all’ ex Sindaco di Riace Mimmo Lucano si configura come uno strumento di criminalizzazione delle attività di accoglienza ed integrazione necessarie ma che ancora nel nostro Paese non hanno gli strumenti di Legge appropriati. Considerare reati gesti di accoglienza e trattare come organizzazioni a delinquere le forme associative dell’integrazione o dell’inserimento lavorativo dei migranti getta inoltre una luce sinistra anche sulla cultura Giuridica in materia. Come Ong internazionali impegnate nell’ambito del sostegno ai migranti ed anche nella sperimentazione di forme più avanzate per l’integrazione, espriamo la nostra piena solidarietà a Mimmo Lucano. Raffaele K Salinari, Portavoce CINI

Le Reti ONG: positivo l’incontro alla Farnesina sull’emergenza in Afghanistan. Si attiva il Tavolo di coordinamento.

Roma, 26 agosto 2021 – Ieri si è tenuta alla Farnesina la riunione straordinaria sull’emergenza in Afghanistan, convocata dal Ministro Di Maio per confrontarsi con le reti delle ong AOI, CINI e Link2007. Erano presenti,oltre i referenti nazionali, alcune organizzazioni associate attive nel Paese: per AOI hanno partecipato la Portavoce Silvia Stilli, Pangea, Emergency, Oxfam e Cospe, per Link2007 il Presidente Roberto Ridolfi e Intersos, per CINI il Portavoce Raffaele Salinari con Save The Children e Action Aid. “Un passo avanti importante nella definizione di impegni certi basati in larga parte sulle nostre proposte, che il capo della Farnesina oggi illustrerà al Consiglio dei Ministri. Per noi questo era l’obiettivo principale e in tal direzione garantiamo la piena e totale collaborazione” dichiara Roberto Ridolfi, Presidente di Link2007 . Continua…

LIBIA, una benda per non vedere?

Roma, 14 luglio 2021 – Domani il Parlamento voterà il rifinanziamento degli accordi di cooperazione con la Libia fingendo di non vedere quanto accade in mare e nei centri di detenzione libici.
Violenza, stupri, torture, una sistemica violazione dei diritti umani fatta con i soldi delle cittadine e dei cittadini italiani. Il CINI si unisce a tante realtà della società civile e decine di migliaia di cittadine e cittadini, per dire #NienteAccordiConLaLibia

Vittime della nostra ignavia

Comunicato congiunto Reti ONG  AOI, CINI, LINK2007.

La tragedia dei migranti morti nel Mar Mediterraneo il 22 aprile 2021, era evitabile
Ancora una volta ci troviamo commossi ad esprimere orrore e sdegno per questa ennesima evitabile tragedia. E scandalizzati per il rimpallo di responsabilità. È questa l’Europa dei diritti umani?
Gli almeno cento morti, lasciati morire in mare privi di soccorso, vittime innocenti della incapacità della politica di affrontare un fenomeno epocale, ricordano drammaticamente al nostro paese, all’Europa e ai paesi membri, che è urgente un cambio di rotta, una svolta concreta nelle politiche migratorie.
Continua…

Profondo cordoglio per la morte dell’Ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e del loro autista Mustapha Milambo

Le ONG del CINI esprimono il loro profondo cordoglio per la morte dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio, del carabiniere della scorta Vittorio Iacovacci e dell’autista che li accompagnava, Mustapha Milambo. Ancora una volta la distrazione dei Paesi donatori in merito alla guerra civile strisciante, che attanaglia la regione dei Grandi laghi da oltre un ventennio, ha fatto ulteriori vittime anche tra il personale della Missione ONU. Le risorse minerarie del Congo resteranno la sua più grande problematica sinché non si prenderanno misure concrete per regolare l’estrazione e mettere le multinazionali, più o meno coinvolte, nell’obbligo di rispettare i diritti umani. Siamo e resteremo vicini alle popolazioni civili, ma chiediamo fermamente che la politica internazionale intervenga a sanare una tragedia che destabilizza tutto il continente Africano.

AOI, CINI e LINK2007: Rischio guerra civile in Etiopia, schierato l’esercito in Tigray, al confine con l’Eritrea. La comunità internazionale intervenga subito per evitare l’escalation di violenza tra le diverse etnie.

6 novembre 2020 – L’Etiopia, che riveste un ruolo fondamentale nel contribuire alla stabilità di tutto l’East Africa accogliendo nei propri confini 800mila rifugiati eritrei, sud-sudanesi e somali, rischia di precipitare in una sanguinosa guerra civile.

Poco più di un anno fa il primo ministro etiope Ahmed Abiy veniva insignito del Nobel per la Pace. L’altro ieri, 4 novembre, ha deciso di schierare l’esercito in Tigray contro le milizie del partito al potere nella regione, il Fronte di liberazione popolare del Tigray (Tplf), denunciando un loro assalto alla base nazionale di difesa della Regione.

Continua…

Esplosione a Beirut, Libano. Le ONG del CINI esprimono la propria vicinanza alla popolazione libanese

Le Ong del CINI esprimono la loro vicinanza alle vittime dell esplosione che ha colpito la città di Beirut. La presenza degli operatori umanitari delle nostre Ong in Libano è a disposizione degli interventi di emergenza che chiediamo al Governo italiano di attivare subito. Da parte nostra siamo già mobilitati per offrire alla popolazione la più immediata assistenza.